• Carlo

Alimentarsi prima di un'escursione (nutrition before an excursion)



Un’escursione in bicicletta, pur non essendo un’attività di tipo sportivo nel senso stretto del termine, non è comunque da sottovalutare per il fabbisogno energetico.

Anche se affrontata con calma, senza troppi chilometri e su un tracciato facile, può comunque richiedere qualche ora di impegno; ecco allora che un’adeguata alimentazione è da tenere in considerazione.

Quanto detto di seguito non vuole essere un trattato scientifico, e potrebbe anche essere considerata una serie di banalità, ma per esperienza abbiamo visto situazioni estreme, che hanno comportato difficoltà per i partecipanti.

La parola d’ordine in questo caso è il buon senso: prima di un’uscita mangiare il giusto, né troppo, né troppo poco.

Nel caso di un’uscita al mattino fare una buona colazione, con alimenti che si sa di digerire. È inutile ingozzarsi come per un impegno agonistico. Il troppo appesantirebbe e basta, dando problemi anche per fare poco sforzo.

Di contro, arrivare completamente digiuni porterebbe al problema inverso, ovvero non avere sufficienti energie per continuare.

Lo stesso vale per le uscite pomeridiane, in cui pranzare con giudizio, evitando le abbuffate che “tanto poi smaltisco”.

Personalmente prima di un’escursione di mezza giornata la mia colazione è composta da: una tazza di tè, una fetta di crostata, uno yogurt greco con miele, 4 noci, un frutto. E a metà mattina un caffè ed un altro frutto, evitando accuratamente barrette industriali.


An excursion by bicycle, even if it is not a sport activity in the strict sense of the term, is not to be underestimated for the energy needs.

Even if faced calmly, without too many kilometers and on an easy track, it can still require a few hours of effort; here then that an adequate feeding is to be taken into account.

What I said below does not want to be a scientific treatise, and could also be considered a series of trivia, but from experience we have seen extreme situations, which have led to difficulties for the participants.

The password in this case is common sense: before an exit, eat the right, neither too much nor too little. In the case of an exit in the morning make a good breakfast, with food that you know to digest. It is useless to gobble as if for a competitive commitment. Too much weight would be enough, giving problems even to make little effort.

On the other hand, achieving complete fasts would lead to the inverse problem, ie not having enough energy to continue. The same goes for the afternoon outings, in which to dine with judgment, avoiding the bingeing that "so then I dispose".

Personally, before a half-day excursion, my breakfast consists of: a cup of tea, a slice of tart, a Greek yogurt with honey, 4 walnuts, a fruit. And at mid-morning a coffee and another fruit, carefully avoiding industrial bars.

11 visualizzazioni

© 2020 Miravigne Bike